Aumenta Default Riduci Home page Il volo libero in Abruzzo

Abruzzo - Pastorizia ed agricoltura che passione

L`Abruzzo conferma la sua collocazione intermedia tra Centro e Sud, per numero di occupati nel settore agricolo. Solo in poche aree i suoli sono adatti alle coltivazioni; nelle conche interne prevale la cerealicoltura estensiva con alcune aree a orticoltura intensiva (piane del Fucino e di Sulmona); propria della Conca Aquilana è la produzione di zafferano, unita alla coltivazione di patate e barbabietole da zucchero, mentre nelle fasce pianeggianti e collinari esterne si sono sviluppate con successo le più redditizie coltivazioni dell`olivo, degli alberi da frutta e della vite, con produzione di vini di alta qualità come il Controguerra rosso Doc, Montepulciano d`Abruzzo Doc, Trebbiano d`Abruzzo Doc ecc…

In lento declino, ma riscoperto in questi ultimi anni e sempre abbastanza importante, è la pastorizia, attività antichissima, la più adatta ai pascoli montani della regione, condotta un tempo con la pratica della transumanza, che consisteva nel trasferire le greggi dai pascoli estivi degli altipiani abruzzesi a quelli invernali delle pianure, avvolte nel Tavoliere di Puglia o nelle campagne del Lazio, seguendo antiche piste (i tratturi). Oggi l`allevamento ovino sussiste in minima parte e con forme diverse da quelle tradizionali.

Pastorizia ed agricoltura sono attività ancora ben sviluppate e la gastronomia propone gusti forti e genuini, la cucina è robusta nei sapori. Dominano nei piatti abruzzesi aromi e spezie. Nella Provincia dell`Aquila si produce zafferano di qualità pregiata, dall`aroma spiccatissimo, che viene esportato. La produzione della Pasta è diffusissima nel territorio abruzzese e pasta, in Abruzzo vuol dire maccherone, o più precisamente maccheroni alla chitarra.

Questa preparazione del maccherone è, infatti, diventata quasi un simbolo gastronomico della regione. Il nome deriva dal fatto che i maccheroni vengono preparati su un vero e proprio strumento a corde: un telaio rettangolare in legno di faggio su cui sono tesi, alla distanza di 1 millimetro l`una dall`altra, dei sottilissimi fili di acciaio. Tra i condimenti preferiti per i maccheroni alla chitarra ricordiamo il ragù di agnello od il classico sugo di pomodoro e basilico.
AbruzzoLa gastronomia
IndietroTop
www.vololibero.abruzzo.it © c.f. mrldnc68r10z614r - ultimo aggiornamento 8 marzo 2018