Aumenta Default Riduci Home page Il volo libero in Abruzzo

Guida alla lettura di una Curva di stato

 Scritto da Andrea Barza

Le curve di stato interattive pubblicate sul sito del NOAA possono dare alcune utili indicazioni circa venti, basi cumulo e possibilitā di temporali. Purtroppo si basano sul modello GFS, che č un po' grossolano, ma al momento questo passa il convento... Per visualizzarle JAVA deve essere attivato nel browser.

Introduzione

Per avere una indicazione circa la possibile base cumulo e l'eventuale sovrasviluppo, innanzitutto scegliete il grafico dell'ora a centro giornata (ore 12, attenzione: gli orari sono UTC). Poi fate click con il mouse sulla linea della quota suolo ad una possibile temperatura e vedete cosa succede se quella temperatura viene raggiunta. I Grafici mostrano anche i venti alle varie quote.

Ad esempio, se č ipotizzabile che in quella giornata l'aria al suolo possa raggiungere 30°, muovete il mouse sulla linea quota suolo e cliccate in corrispondenza di 30°. Verrā mostrata la curva relativa alla ipotetica massa d'aria che parte dal suolo alla temperatura di 30°. La base (la quota alla quale comincia a condensare il vapore in essa contenuto) verrā mostrata con un trattino orizzontale nero. Se ci andate sopra con il mouse vedete la quota della base cumulo in km. dalla base cumulo in su vedete l'eventuale sviluppo verticale del cumulo rappresentato con un'area a tratteggio orizzontale rosso ALLA DESTRA della curva di stato. Se c'č una "inversione" nella curva di stato (quella rossa) che blocca lo sviluppo del cumulo, tutto ok. Se invece lo sviluppo prosegue su fino a 300 mb (8-9000 metri) č possibile che si sviluppino nembi. Provate vari grafici a diverse temperature al suolo per capire qual'č il riscaldamento del suolo necessario per avere basi decenti e/o per capire se potrebbe degenerare.


Esempio 1

In questo esempio prendiamo la curva di stato di Castelluccio dell'8 settembre 2009 ore 12 UTC. Se sulla linea di quota del suolo clicchiamo sulla temperatura di 28.2 °C, otteniamo il grafico qui accanto, dove si vede una basecumulo di circa 1500 m, senza degenerazione perchč l'inversione riesce a bloccare lo sviluppo verticale a 10.000 piedi (3.1 km). I cumuli si sviluppano da 1.500 a 3.000 m (area trattegiata rossa).


Esempio 2

 

Alla stessa ora e nello stesso posto dell'esempio precedente, vediamo che scegliendo una temperatura al suolo di 35.9 °C l'aria che sale riuscirebbea "bucare" l'inversione e si formerebbero dei cumuli con sviluppo da 2.600 m (base) fino a 10.000 m (Nembi!).

 

Fonte: www.ilpulcino.org

MeteoCurve di stato
IndietroTop
www.vololibero.abruzzo.it © c.f. mrldnc68r10z614r - ultimo aggiornamento 8 marzo 2018